Cerca
  • Gherardo

Caldi pensieri tropicali


Agosto 2013, sono seduto sul bordo del laghetto del Subiolo dopo un immersione nella grotta dell’elefante bianco con il mio fido rebreather. Mi sto godendo la frescura cullato dal fruscio del vento, sono solo e posso dedicarmi alcuni minuti.

Mente rifletto sulla stupenda stagione di immersioni dedicata quasi per intero ai laghi e alle grotte mi balena un pensiero, posare la pesante stagna e il reb e partire per una meta tropicale. L’idea di immergermi in calde e colorate acque mi desta dai miei pensieri.

Balzo in piedi e inizio a portare le attrezzature in macchina è deciso, devo programmare un viaggio.

Arrivato nell’afosa Torino accendo il computer e dopo un accurata ricerca decido per l’Indonesia, la meta sarà l’isola di Gangga. Contatto il mio Tour Operator e voilà, si parte in settembre per 10 giorni a Gangga.

Dopo un lungo volo facciamo una sosta a Singapore, città cosmopolita, ricca e ordinata con i suoi grattacieli e lussuosi alberghi. Ci concediamo una rapida visita della città senza perderci il Raffles, ormai mitico albergo coloniale del XIX secolo, concedendoci un Singapore Sling al celebre Long Bar dell’Hotel. Il mattino seguente ripartiamo per Manado, eccomi sorvolare il Borneo, una delle ultime foreste primarie faccio notare a Milena, la mia compagna, che potrebbe essere una futura meta.

Arriviamo finalmente a Manado, un pulmino con autista ci sta già aspettando per portarci all'imbarco dove prenderemo la barca per Gangga. Abbandonata l’aria condizionata dell’aeroporto piombiamo in una calda e afosa giornata che ci ricorda essere all’equatore. Ci imbarchiamo e dopo un breve tragitto eccoci in vista del molo dell’isola. Ad aspettarci con un fresco cocktail la direzione, per altro con il responsabile del diving allertato del nostro arrivo dal Tour Operator. Nell'attesa dell’assegnazione delle camere ci sorseggiamo il nostro cocco immersi in profumi a noi inusuali.

L'isola è divisa in due parti, una riservata a noi turisti e un' altra agli indigeni, non esistono però barriere ed è possibile andare a visitare il villaggio. Una lunga e bianca spiaggia attira la nostra attenzione mentre ci dirigiamo verso la stanza e subito abbandoniamo le scarpe per goderci quella calda sensazione del camminare a piedi nudi, le rimetteremo solo tra dieci giorni.

La stanza è pulita e ordinata, sistemiamo i bagagli e subito via a farci un tuffo nell'acqua a 28 gradi, altro che stagna.

Il mattino successivo inizia il “lavoro” delle immersioni, da due a tre al giorno per vedere uno dei mari con la più varia biodiversità del mondo. Sulla comoda imbarcazione del diving ci dirigiamo nei più bei siti di immersione. Oltre ai famosi punti di Lembeh spettacolare per la sua sabbia vulcanica di colore scuro e la sua ricca presenza di coloratissimi nudibranchi e Bunaken per le sue vertiginose pareti coralline ricche di pesci raggiungibili in una full dai, dedichiamo alcune giornate a ispezionare i vari e spettacolari fondali di Bangka Is. E Talisei Is. rimanendo letteralmente affascinati dalla presenza costante di pesci da barriera immersi in un mare ricco di colori, dai divertenti pesci mandarino con le loro danze d’accoppiamento al tramonto e da un infinità di altre creature “all’iene”

I giorni trascorrono in un clima di relax tra immersioni, aperitivi in riva al mare guardando stupendi tramonti, ottime cene e rilassanti massaggi. Giungiamo così all'ora della partenza. Nel bagaglio del nostro ritorno portiamo stupendi ricordi che ci accompagneranno fino alla prossima visita dell’Indonesia con i suoi variopinti colori e profumi.

Per organizzare il viaggio mi sono appoggiato a Diving Travel Specialist. Per le immersioni consiglio una muta umida da 3 mm completa, erogatore con attacco int (anche se ultimamente ci sono alcune bombole con attacco din), il diving dispone di bombole di alluminio da 12 litri e, in affitto, di tutte le attrezzature necessarie.

#directions #traveltips

0 visualizzazioni

0110448190

©2018 Diving Travel Specialist by Travel Specialist SRL. SEDE LEGALE: VIA DIGIONE 13 BIS 10143 TORINO CF: 11844630019 CAP. SOC. € 12.000 / € 8.000 ISCRITTA AL R.I. DI TORINO AL N. 11844630019 N. REA: TO 1245669