0110448190

©2018 Diving Travel Specialist by Travel Specialist SRL. SEDE LEGALE: VIA DIGIONE 13 BIS 10143 TORINO CF: 11844630019 CAP. SOC. € 12.000 / € 8.000 ISCRITTA AL R.I. DI TORINO AL N. 11844630019 N. REA: TO 1245669

MALESIA

Il tuo viaggio subacqueo in Malesia

 

IL PAESE, LA PENISOLA

Nel cuore dell’Asia, un viaggio in Malesia è sinonimo di fuga esotica:  la giungla nei suoi molteplici aspetti, le sue tante spiagge tropicali incontaminate di enorme bellezza e le sue città sempre più moderne ed efficienti che incarnano lo spirito delle città d’Oriente,tecnologicamente lanciate verso il futuro.
Le possibilità di visitare questo Paese sono tante e diverse: dai tour più classici,ai circuiti avventurosi alla scoperta della natura, capaci di condurvi a contatto con comunità remote e panorami mozzafiato, alle isole che, sia spartane ed isolate, che più mondane e lussuose, saranno capaci con il loro fascino di far sognare e regalare un esperienza indimenticabile ai suoi visitatori.

IL PAESE, BORNEO

Suddivisa tra Indonesia e Malesia, è considerata per grandezza la terza isola del mondo.Immagine dell'avventura con le sue foreste primitive, la giungla rigogliosa nella sua bellezza millenaria è la terra dove la natura trova le sue espressioni più selvagge. Recarsi in questo angolo di Terra è tornare indietro nella storia dell’uomo e nel tempo: 


Oltre alla natura rigogliosa ed unica, il Borneo offre fondali tra i più belli al mondo: Al largo della costa malese, Sipadan è, a ragione,  considerata tra le “top ten” mondiali per una vacanza diving. L'isola, situata al largo di Tawauè formata da una piattaforma corallina che la circonda e poi si inabissa. Lo spettacolo per i  sub è assicurato: gorgonie, spugne, pesce di barriera e di grandi dimensioni.  Molte le tartarughe, così tante da incrociarle sempre ed in tutte le immersioni.  Anche se non molto distanti, Mabul e Kapalai, offrono panorami differenti e le immersioni sono per gli appassionati dimuck dive e luogo ideale per gli amanti della macrofotografia.  A nord dell'isola del Borneo, al largo di Sandakan, c’è Lankayan: piccolaisola incontaminatache, pur non essendo luogo di incontri che lasciano senza fiato e dei contrasti di corallo tipici di Sipadan,  i suoi fondali sono paradiso per gli appassionati di macrofotografia perché ricchi di biodiversità. Le "bellezze" sommerse si arricchiscono con LayangLayang , l’isola che non c’era. Di casa gli squali martello che con i barracuda, i napoleone e le tartarughe completano questo variegato paesaggio sottomarino in grado di offrire spettacoli e soddisfare davvero le aspettative di tutti.

SOTT'ACQUA

Sipadan è, a ragione, la regina di una vacanza diving in questa parte del mondo e, a buon titolo, degna di comparire tra i più bei siti di immersione in assoluto. L'isola, che si trova a circa 30 minuti di barca veloce, al largo di Tawau, sulla parte nord est dell'isola del Borneo, è caratterizzata da una piattaforma corallina che la circonda e poi si inabissa. Lo spettacolo che si presenta ai fortunati è assolutamente variegato:  gorgonie, spugne di grandi dimensioni,  pesce di barriera ma anche di grandi dimensioni quali squali pinna bianca,  barracuda, razze, ma anche occasionalmente squali tigre.  Innumerevoli invece le tartarughe.così tante da incrociarle continuamente in tutte le immersioni. Purtroppo (o per fortuna! ) Sipadan è oramai da molti anni sottoposta ad un regime di contingentamento delle immersioni per preservarne l’habitat ( vedere note relative nelle sezioni relative ai soggiorni a Mabul, Mataking, PomPom ) Molto differenti, anche se non molto distanti, le immersioni della zona di Mabul e Kapalai, regno della muck dive e della macrofotografia.  Nella parte nord dell'isola del Borneo, al largo di Sandakan, ecco comparire Lankayan, piccolo gioiello incontaminato e per pochi. Non è questo il luogo degli incontri mozzafiato e dei contrasti di  corallo presenti a Sipadan,  ma è un luogo comunque di grande fascino e intimità sia fuori che dentro l'acqua. I suoi fondali sono paradiso per la macrofotografia e sono pieni di biodiversità.   A completare questa incredibile concentrazione di "bellezze" sommerse, ecco ergergi da tutta altra parte, sulla costa ovest, al largo di Kota Kinabalu, LayangLayang. 

Da sapere
Clima: equatoriale, con temperature media di circa 30° durante tutto l’anno. Da ottobre a marzo la stagione delle piogge è decisamente più umida.. Da aprile a settembre, durante la stagione secca, possono verificarsi alcuni dei forti temporali brevi ma di grande densità. La temperatura dell’acqua oscilla sempre tra i 28° ed i 30° ed anche per i più freddolosi la muta da 3 mm è più che sufficiente.


Passaporto / Visti: è necessario passaporto in corso con validità minima di 6 mesi dal momento di entrata nel Paese. Non occorre visto. Nessuna vaccinazione richiesta. E’ tuttavia consigliata la profilassi antimalarica per chi si reca nelle zone interne della giungla soprattutto in Borneo.


Vaccinazioni: Nessuna vaccinazione richiesta. E’ tuttavia consigliata la profilassi antimalarica per chi si reca nelle zone interne della giungla soprattutto in Borneo.


Lingua: Malese è la lingua parlata ovunque, ma l’inglese è molto diffuso. 



Fuso orario: +7 ore rispetto all’Italia (+ 6 quando da noi vige l’ora legale estiva) Lingua:Malese è la lingua parlata ovunque, ma l’inglese è molto diffuso.

LE DESTINAZIONI

Selezionate per voi

 

“L’isola che non c’è” …. Creata artificialmente al largo della cittadina di Kota Kinabalu, nel Mar Cinese Meridionale  a 300 Km al largo della costa nord-ovest della più grande isola del Borneo Malese. E’ raggiungibile esclusivamente con volo privato. Inizialmente esisteva solo un atollo corallino ma negli anni ‘80 il governo malese decise di creare un’isola artificiale ed una pista di atterraggio per poter permettere a chiunque lo avesse desiderato   di ammirare le sue 13 barriere coralline  qui presenti  ed i suoi fondali. E' un luogo incontaminato ed unico, un atollo di 14 Km quadrati che risale dalla profondità di 2000 metri.

immersioni-subacquee-layang-layang-viaggio.jpg

Mataking Island è una destinazione che offre agli ospiti un mondo paradisiaco. Un atollo corallino, circondato da candide spiagge bianche e da una magnifica laguna con un interno dalla vegetazione molto rigogliosa . Il tutto circondato  da una  bella laguna e la sua barriera corallina.   Qui non troverete vita mondana o locali notturni. Un unico resortoccupa  di fatto quasi interamente l’isola ed è la destinazione ideale per chi, oltre alle immersioni, è alla ricerca di tranquillità e relax. E’ raggiungibile in circa 40 minuti di barca da Semporna, al largo della costa nord est del Borneo Malese. L’aeroporto di arrivo è Tawau.

viaggio-e-immersioni-subacquee-a-mataching.jpg

L’isola è un piccolo gioiello della natura. Il verde della vegetazione contrasta con il blu chiaro della laguna e  tutto è circondato da una bellissima spiaggia bianca che fa da cornice alla sua barriera corallina. Qui non troverete vita mondana o locali notturni. Un unico piccolo resort occupa  di fatto quasi interamente l’isola ed è un paradiso per chi, oltre alle immersioni, è alla ricerca di tranquillità e relax. E’ raggiungibile in circa 40 minuti di barca da Semporna, al largo della costa nord est del Borneo Malese. L’aeroporto di arrivo è Tawau.

pompomisland.jpg

Mabul è l’isola più vicina a a Sipadan e, con Kapalai,  forma la felice triangolazione dell’arcipelago di Sipadan. L’isola è di dimensioni modeste ma ospita tre resort e due villaggi locali. Il suo ricettivo, dopo la recente chiusura nel 2005 di Sipadan Island è aumentato notevolmente per supplire alla richiesta di sistemazioni dei  subacquei che da tutto il mondo venivano precedentemente ospitati a  Sipadan. Le sue caratteristiche sono notevolmente diverse però dalla sorella Sipadan e mentre si continuano a fare le 2 immersioni al giorno (previo rilascio dei permessi diving) nei siti di Sipadan, nelle acque di Mabul si coltivano le muck dives nei fondali sabbiosi, alla ricerca di pesci foglia, frog fish delle forme più strane, pesci ago fantasma…..mandarin!
I resort sono di livello diverso ed in grado di offrire un ventaglio molto ampio di sistemazioni.

viaggio-e-immersioni-subacquee-a-mabul.jpg

Situato  lungo la costa est della Penisola Malese, l ’arcipelago conta nove isole, di cui solo una abitata, ed è stato dichiarato parco marino nel 1994 per preservare il suo bellissimo ecosistema.  E’ un’isola piccola ma non troppo,  con pochissime strutture ricettive,  ed alcuni bar, ristoranti e luoghi di ritrovo.  Ecco un luogo in cui godersi, oltre alle immersioni,  una vacanza all’insegna del relax.  
Le bianchissime spiagge, il mare turchese, la vita marina e la barriera corallina da un  lato;  la fitta jungla, gli uccelli tropicali, camaleonti, scimmie e tanti altri animali  dall’altro. A soli15 minuti di distanza dai resort presenti sull’isola , si trovano numerosissimi siti diimmersione  tra i più belli del Paese.  E’  facilmente raggiungibile in battello dal Merang Jetty  di Terengganu nonché con piccoli aeromobili direttamente da Kuala Lumpur o Singapore.

redang-long-beach.jpg

Situata   lungo la costa est della Penisola Malese,  ecco  un’altra piccola isola famosa fin dallì’antichità per la sua bellezza.   Piccola ma non piccolissima, con pochissime strutture ricettive,  ed alcuni bar, ristoranti e luoghi di ritrovo.  
Le bianchissime spiagge, il mare turchese, la vita marina e la barriera corallina da un  lato;  la fitta jungla, gli uccelli tropicali, camaleonti, scimmie e tanti altri animali  dall’altro. A soli 15 minuti di distanza dai resort presenti sull’isola , si trovano numerosissimi siti di immersione  tra i più belli del Paese.  E’  facilmente raggiungibile in battello dalla costa ma anche con piccoli aeromobili direttamente da Kuala Lumpur o Singapore.

tionman.jpg
immersioni-subacquee-layang-layang-viaggio.jpg
viaggio-e-immersioni-subacquee-a-mataching.jpg
pompomisland.jpg
viaggio-e-immersioni-subacquee-a-mabul.jpg
redang-long-beach.jpg
tionman.jpg